Farmacia italiana online: acquisto cialis in Italia e Roma senza ricetta.

Microsoft word - normative aziende 112009.doc

C.F. MSTLGU48M08F631R - P.IVA 041834209699 – REA 1731503 E-MAIL: GECOSRL@GECO.191.IT
MASTROMATTEI LUIGI
ELABORAZIONE DATI CONTABILI

INFORMATIVA N. 11/2009
Cusano M.no, 11.11.2009
NORMATIVE AZIENDE

Anche quest’anno questo Studio predisporrà mensilmente la rubrica “Normative Aziende”.


“Normative Aziende” è destinato al a clientela del o Studio e contiene, con un linguaggio
semplice e sintetico, un riepilogo del e ultime novità fiscali, alcuni commenti relativi ad argomenti di utilità generale e lo scadenzario degli adempimenti in campo fiscale.
In al egato si riporta “Normative aziende” n. 11 del mese di novembre 2009.

Normative aziende – n. 11 – novembre 2009 NORMATIVE AZIENDE – novembre 2009
ULTIME NOVITÀ FISCALI
Cessione abitazione
Ai fini del a non imponibilità del a plusvalenza derivante dal a principale
cessione di un immobile, è a carico del contribuente provare i presupposti applicativi del ’art. 67, comma 1, lett. b), TUIR, ossia la circostanza che lo stesso è stato adibito, per la maggior parte del periodo intercorso tra l’acquisto/costruzione Sentenza Corte Cassazione
e la cessione, ad abitazione familiare del cedente o dei suoi 18.9.2009, n. 20094
Autorizzazione all’accesso
È invalido l’accertamento effettuato dal ’Ufficio sul a base di domiciliare
un’autorizzazione al ’accesso domiciliare rilasciata dal a Sentenza Corte Cassazione
Procura al a Guardia di Finanza priva del ’indicazione dei gravi 16.10.2009, n. 21974
Commercio ambulante e
Le disposizioni del a c.d. “Manovra d’estate”, che prevedono l’obbligo del DURC per l’esercizio del ’attività di commercio su aree pubbliche o in forma itinerante, non sono direttamente Secondo il Ministero del Lavoro è infatti necessario che tale adempimento sia imposto (e pertanto espressamente previsto) dal a normativa regionale in materia di commercio. Sul punto, l’INAIL ha precisato che ai fini previdenziali il DURC Nota Ministero del Lavoro
può essere richiesto soltanto se la ditta risulta già iscritta agli 12.10.2009, n. 25/1/0014909
Enti Previdenziali e che tale iscrizione presuppone l’obbligo Nota INAIL 13.10.2009, n. 9213 assicurativo ai sensi del a vigente normativa.
Qualificazione di area
Ai fini ICI, per la qualificazione di edificabilità di un’area va fatto edificabile
riferimento a quanto desumibile dal PRG adottato dal Comune, Sentenza Corte Cassazione
indipendentemente dal ’approvazione del o stesso da parte 14.10.2009, n. 21764
del a Regione o dal ’adozione di strumenti urbanistici attuativi. È confermata la proroga al 15.12.2009 del termine per la proroga termine
comunicazione, da parte degli enti associativi privati, dei dati presentazione
rilevanti ai fini fiscali, al a cui presentazione è subordinato il riconoscimento del e agevolazioni fiscali. Tale termine riguarda sia gli enti già costituiti al 29.11.2008, sia quel i costituiti successivamente per i quali il termine di Provvedimento Agenzia Entrate presentazione del model o, fissato entro 60 giorni dal a
29.10.2009
costituzione, scade antecedentemente al 15.12.2009. Normative aziende – n. 11 – novembre 2009 COMMENTI
LO “SCUDO FISCALE” E GLI IMMOBILI POSSEDUTI ALL’ESTERO
Nel a c.d. “Manovra d’estate” è (ri)proposta l’emersione del e attività detenute al ’estero. Tra le attività che possono beneficiare del c.d. “scudo fiscale” rientrano anche gli immobili posseduti al ’estero in violazione degli obblighi relativi al c.d. “monitoraggio fiscale”. Ciò richiede, entro il 15.12.2009, di effettuare il versamento di una specifica “imposta straordinaria” nonché di presentare l’apposita “dichiarazione riservata”. OBBLIGHI CONNESSI CON IL POSSESSO DI IMMOBILI ALL’ESTERO
Per quanto riguarda gli immobili detenuti all’estero si rammenta che gli stessi vanno indicati nel
concessi in locazione;
oggetto di cessione imponibile in Italia;
tenuti a disposizione.
Nel ’ipotesi di un immobile a disposizione (ad esempio, casa vacanze) l’adempimento è richiesto
soltanto nel caso in cui, nello Stato estero, (ad esempio, Spagna) l’immobile è assoggettato
a tassazione ai fini delle imposte sui redditi (sul a base del e tariffe d’estimo o criteri similari).
Diversamente, nel caso di un immobile a disposizione in uno Stato estero (ad esempio, Francia)
che non assoggetta lo stesso a tassazione il suddetto adempimento (compilazione del quadro
RW) è escluso.
Nei casi di mancata o incompleta compilazione del quadro RW è applicabile la sanzione dal 10%
al 50% degli importi non dichiarati e la confisca dei beni per un valore pari a quello non
dichiarato. Inoltre in caso di omessa dichiarazione di redditi da immobili detenuti al ’estero è
applicabile la sanzione dal 120% al 240% delle imposte non dichiarate, oltre all’aumento di
un terzo.
LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI IMMOBILI ALL’ESTERO
Come sopra accennato tramite lo “scudo fiscale” è possibile regolarizzare gli immobili detenuti a partire da una data non successiva al 31.12.2008;
in uno Stato UE, in uno Stato aderente allo SEE (Spazio Economico Europeo) ovvero in altro
Stato extra UE che garantisce un effettivo scambio di informazioni fiscali.
Gli Stati dai quali è possibile effettuare la regolarizzazione sono i seguenti:
Normative aziende – n. 11 – novembre 2009 È possibile usufruire del o “scudo fiscale” anche per sanare la mancata indicazione nel quadro RW delle somme transitate all’estero ed utilizzate per acquistare l’immobile.
I soggetti interessati devono presentare ad un intermediario abilitato (ad esempio, banche, società
di intermediazione mobiliare, società di gestione del risparmio, Poste Italiane, ecc.) entro il
15.12.2009 la “dichiarazione riservata”, utilizzando l’apposito model o approvato dal ’Agenzia
del e Entrate.
Al fine di conseguire i benefici del a regolarizzazione è necessario “versare” una somma pari al
5% dell’importo indicato nella “dichiarazione riservata”.
Va comunque sottolineato che il versamento è effettuato entro il 15.12.2009, in forma anonima
dal ’intermediario abilitato – banca italiana – che riceve la “dichiarazione riservata”. SCADENZARIO
Mese di NOVEMBRE
Lunedì 16 novembre
• Liquidazione IVA riferita al mese di ottobre e versamento LIQUIDAZIONE MENSILE E
• Liquidazione IVA riferita al terzo trimestre e versamento TRIMESTRALE
del ’imposta dovuta maggiorata degli interessi del ’1% (da non applicare ai soggetti trimestrali speciali). Presentazione, in via telematica, del a comunicazione dei dati relativi DICHIARAZIONI D’INTENTO
al e dichiarazioni d'intento ricevute nel mese di ottobre. Invio telematico dei corrispettivi relativi al mese di ottobre da parte CORRISPETTIVI GRANDE
del e imprese del a grande distribuzione commerciale e di servizi DISTRIBUZIONE
Versamento del e ritenute operate a ottobre relative a redditi di RITENUTE ALLA FONTE SU REDDITI lavoro dipendente e assimilati (col aboratori coordinati e continuativi
DI LAVORO DIPENDENTE E
e lavoratori a progetto – codice tributo 1004). ASSIMILATI
Versamento del e ritenute operate a ottobre relative a redditi di RITENUTE ALLA FONTE SU REDDITI lavoro autonomo (codice tributo 1040).
DI LAVORO AUTONOMO
Versamento del e ritenute operate a ottobre relative a: • rapporti di commissione, agenzia, mediazione e rappresentanza di utilizzazioni di marchi e opere del ’ingegno (codice tributo 1040); • contratti di associazione in partecipazione con apporto di lavoro LTRE RITENUTE ALLA FONTE
(codice tributo 1040) e con apporto di capitale o misto (codice tributo 1030) se l’ammontare del ’apporto è non superiore al 25% del patrimonio netto del ’associante risultante dal ’ultimo bilancio approvato prima del a data di stipula del contratto. Versamento del e ritenute (4%) operate a ottobre da parte dei RITENUTE ALLA FONTE OPERATE condomini per le prestazioni derivanti da contratti d’appalto/d’opera
DA CONDOMINI
effettuate nel ’esercizio di impresa o attività commerciali non abituali (codice tributo 1019 a titolo di IRPEF, 1020 a titolo di IRES). Versamento dei contributi previdenziali relativi al personale dipendente, per le retribuzioni maturate nel periodo di paga di DIPENDENTI
Versamento del a terza rata fissa per il 2009 dei contributi previdenziali sul reddito minimale da parte dei soggetti iscritti al a CONTRIBUTI IVS
gestione INPS commercianti – artigiani. Normative aziende – n. 11 – novembre 2009 Versamento del contributo del 17% o 25,72% da parte dei committenti, sui compensi corrisposti a ottobre a col aboratori coordinati e continuativi, lavoratori a progetto, col aboratori occasionali, nonché incaricati al a vendita a domicilio e lavoratori autonomi occasionali (compenso superiore a 5.000). GESTIONE SEPARATA
Versamento da parte del 'associante del contributo dovuto sui compensi corrisposti a ottobre agli associati in partecipazione con apporto esclusivo di lavoro, nel a misura del 17% ovvero 25,72% (soggetti non pensionati e non iscritti ad altra forma di previdenza). Versamento del a terza rata fissa per il 2009 dei contributi previdenziali da parte dei coltivatori diretti e imprenditori agricoli AGRICOLTURA
Venerdì 20 novembre
Presentazione degli elenchi riepilogativi del e cessioni e degli acquisti intracomunitari registrati o soggetti a registrazione, relativi a IVA COMUNITARIA
ELENCHI INTRASTAT MENSILI
La presentazione può essere effettuata anche con l’apposito software Intr@Web. Utilizzando la modalità telematica di presentazione, l’invio può essere effettuato entro il 25 novembre. ENASARCO
Versamento da parte del a casa mandante dei contributi relativi al VERSAMENTO CONTRIBUTI
Domenica 29 novembre
Termine entro il quale i professionisti iscritti in Albi o elenchi istituiti PROFESSIONISTI
con legge del o Stato sono obbligati a dotarsi di una casel a di posta INDIRIZZO PEC
elettronica certificata ed a comunicare il relativo indirizzo ai relativi Lunedì 30 novembre
Operazioni di conguaglio sul a retribuzione erogata nel mese per MOD. 730/2009
l’importo dovuto a titolo di acconto 2009 (seconda o unica rata). IRPEF/IRES/IRAP 2009 da parte di persone fisiche, società di IRPEF/IRES/IRAP 2009
persone e soggetti IRES con esercizio coincidente con l’anno solare. Versamento del a seconda rata del ’acconto 2009 dei contributi previdenziali sul reddito eccedente il minimale da parte dei soggetti CONTRIBUTI IVS
iscritti al a gestione INPS commercianti – artigiani. Versamento del a seconda rata del ’acconto 2009 del contributo previdenziale da parte dei professionisti sprovvisti di cassa CONTRIBUTI GESTIONE SEPARATA previdenziale.
• Invio telematico del mod. DM 10/2 per le denunce contributive del • Invio telematico del mod. Emens per le retribuzioni corrisposte nel mese di ottobre. L’adempimento interessa anche i compensi DIPENDENTI
corrisposti a col aboratori coordinati e continuativi/lavoratori a progetto, incaricati al a vendita a domicilio, lavoratori autonomi occasionali, nonché associati in partecipazione con apporto

Source: http://studiogeco.biz/contenuti/news/pdf/Normative%20Aziende%20112009.pdf

Microsoft word - bb first step is.doc

BB FIRST STEP (Medicated) BLOOD PLASMA- Rapid growth and improved PURPOSE STATEMENT - A Complete Pig Feed Designed From Birth To 100 Lb. To Maximize Growth And % Lean Cuts. Administer To Swine In A Complete Feed For Reduction In The Severity Of Swine Mycoplasmal Pneumonia Caused By Mycoplasmal Hypopneumoniae MILK PROTEIN - Maximum growth potential and feed palatability from th

medicalmediass.com

Neurol Med Chir (Tokyo) 50, 622¿626, 2010Intravenous Methylprednisolone Reduces the Risk ofPropofol-Induced Adverse Effects During Wada TestingNobuhiro MIKUNI, Youhei YOKOYAMA, Atsuhito MATSUMOTO,Takayuki KIKUCHI, Shigeki YAMADA, Nobuo HASHIMOTO*,Department of Neurosurgery, Kyoto University Graduate School of Medicine, Kyoto;*National Cerebral and Cardiovascular Center, Suita, OsakaThe adv

Copyright © 2010-2014 Pdf Pills Composition